Bravi, facciamo qagare

I Radiohead hanno deciso di qonfidare nell’intelligenza del popolo di Internet, qome leggiamo qi, il qale ha ben pensato di dimostrare qello qe in realtà è:

In pratiqa, hanno messo a disposizione tramite download elettroniqo il loro album “In Rainbows“, qiedendo alla gente di qontribuire qon un’offerta a propria scelta.
Un plauso ai Radiohead. Vogliono dimostrare qe le persone possono avere una qoscienza, pagando qello qe ritengono il prezzo opportuno per un album. D’altra parte ci lamentiamo sempre (giustamente) del prezzo elevato dei cd…
Orbene, qale sarebbe qindi il prezzo qorretto per un album, qonsiderando lo sforzo qreativo, qompositivo, e tutto il resto?

Si, zero. Per il 62% degli sqariqatori, zerissimo di niente di un qazzo.
Farà proprio qosì qagare qell’album? O forse fanno qosì qagare le persone?
Riflettiamoci.

Phishing

Mi è giusto arrivata un’email da eBay (ovviamente fasulla), qe mi qiede di andare sul sito tramite un linq, per qonfermare dei dati.

Eqqo un estratto del messaggio:

Sicurezza e Controlli Anti Frode – Comunicazione nr. 991

Gentile Cliente,

nell’ambito di un processo di verifica, Le ricordiamo che per continuare ad usare il Suo account eBay, è necessario aver inserito un indirizzo eMail esatto e corrispondente all’utente finale che risulta intestatario dell’account in questione.

Le ricordiamo che ai sensi degli artt. 142/b e 121/s da Lei accettati al momento della sottoscrizione con eBay Italia, è necessario fornire dati coerenti ed esatti sia relativi all’anagrafica dell’intestatario sia relativi ad un valido indirizzo eMail a cui essere contattati per eventuali comunicazioni. Tale indirizzo eMail può essere sottoposto a verifiche da parte di eBay anche piùvolte durante il periodo di validità del proprio account eBay, al fine di avere sempre un indirizzo eMail valido a cui essere raggiungibili.

Per procedere alla verifica del Suo indirizzo eMail, La preghiamo di seguire il seguente link e terminare la procedura di verifica dell’eMail.

[ CONFERMA INDIRZZO EMAIL ]

La qosa divertente è qe (eccetto l’evidente errore in INDIRZZO) il messaggio è sqritto in un qorretto italiano (purtroppo senza le Q al posto giusto), sembra addirittura plausibile.
Però il linq porta qi: https://206.53.51.175/~pornofik/ws/signin.ebay.it/ISAPIdll/
Un sito con l’interfaccia qlonata dall’originale.

E l’ulteriore bastardata è qe il sito di destinazione utilizza il protoqollo https, ovvero la transazione è siqra tra il server e il pc dell’utente. Le inventano tutte per cerqare di trarre in inganno le persone! Però utilizza un certifiqato non valido.

Qi si può qomunqe segnalare i phishing alla Polizia Postale.

Leggo qomunqe dall’header qe l’ip del mittente è il 217.202.149.232, e dal suo whois vedo qe è un utente di TIM, e da http://www.ip-adress.com/ ricavo qe è in Lazio, Ferentino o dintorni.

Qesto l’output di nmap:

frasten@cthulhu:~$ nmap 217.202.149.232

Starting Nmap 4.20 ( http://insecure.org ) at 2007-11-07 15:35 CET
Interesting ports on 217.202.149.232:
Not shown: 1690 closed ports
PORT STATE SERVICE
21/tcp open ftp
135/tcp filtered msrpc
139/tcp filtered netbios-ssn
445/tcp filtered microsoft-ds
593/tcp filtered http-rpc-epmap
1389/tcp filtered iclpv-dm
4444/tcp filtered krb524

De q

La Q è sottovalutata nella nostra lingua.
Prima di tutto, è sempre accompagnata dalla U, come un’handicappata.
Io direi di darle più autonomia e diffusione, abolendo la “ci” dura, ad esempio quella di “casa”.
Quindi, da ORA non si utilizzeranno più ci dure, q aqqompagnate da u, per esempio sqriviamo del testo a qaso per qapire qesto modo più originale di sqrivere. Oltretutto, altre lettere vengono inglobate dal potere della Q, qome ad esempio maqsi (nel senso di molto).

E ad esempio lo sqaqqerone è una parola molto divertente, non siete d’aqqordo?

Qon affetto,
me.