Cuffie a cancellazione di rumore

Quando si viaggia in auto, treno, aereo, ascoltare musica è un problema, a causa del rumore di fondo. Siamo perciò costretti ad aumentare il volume, affaticando così l’orecchio e perdendo sensibilità in molti dettagli.

Fortunatamente ci viene in aiuto la tecnologia, con le cuffie a cancellazione di rumore.

Per capire come funzionano, è però necessaria un po’ di teoria.

Sappiamo tutti come è fatta un’onda sonora (o al limite guardate il grafico qui sopra! :-) ), ora, se noi sommiamo un’onda di pari ampiezza ma di fase opposta (diciamo in parole povere ribaltata simmetricamente rispetto all’asse x), i due segnali si annullano.

In parole povere, all’interno della cuffia c’è un microfono, che capta il segnale del rumore esterno; questo suono viene “processato” tramite un circuito, in modo da renderlo uguale ed opposto a quello reale, e poi viene riprodotto all’interno delle cuffie, mixato alla musica, in modo da annullare il segnale del rumore e lasciare solo quello veramente interessante.

Questa tecnologia è ottima per molti altri scopi: anche chi non deve ascoltare musica ma vive in un ambiente con alto inquinamento acustico ne trarranno vantaggio, ma anche chi vuole semplicemente studiare in treno, senza sentire quell’insopportabile casino dei tredicenni in piena esplosione ormonale.

L’unico svantaggio è che essendo un circuito “attivo”, hanno bisogno di energia, e quindi sono spesso alimentate da batterie di tipo AAA, oppure proprietarie e ricaricabili.

Ordinata la MC3000

La simpatica vicenda dell’acquisto della Oberheim MC3000 sembra proprio senza fine!

Riepiloghiamo: dopo non aver trovato praticamente nulla su internet, ho contattato direttamente la Viscount (04/01/08), la quale mi ha consigliato (dopo svariati giorni) di rivolgermi a Cavalli Musica, di Castrezzato (BS), a quanto pare il rivenditore autorizzato più vicino.

Il loro sito fa schifo e non è assolutamente mai aggiornato. Provo tuttavia a contattare il responsabile al reparto tastiere (11/01/08), via mail.

Mi risponde il 15/01, comunicandomi il prezzo e dicendo che non ce l’hanno in negozio, ma la acquista solo su ordinazione. 10 minuti dopo la ricezione della mail rispondo chiedendo appunto di ordinarla.

Mi risponde il 21/01 (ma leggono l’email una volta a settimana???) dicendo di inviare una email al “capo” per l’ordine, comunicando i miei dati. Vabbe’, invio sta mail.

Passa la settimana, nessuno si fa vivo. Stamattina quindi provo ad andare direttamente in negozio (50km buoni) per vedere a che punto sono.

Bene, l’addetto al reparto tastiere era lì che giocava con un MOOG Little Phatty (del quale mi sono successivamente innamorato, ma questa è un’altra storia).

Bla bla bla in pratica non hanno fatto una sega. Probabilmente non hanno nemmeno letto la mia mail dell’ordine.

SIAMO NEL 2008 CACCHIO!!! Usate questi fottuti mezzi di comunicazione avanzata!!!

Evabbé, ho fatto l’ordine, lasciando pure un acconto, che magari si svegliano prima.

Siete indietro.

Firefox 3 ed estensioni

L’avvento di Firefox 3 si avvicina, al momento siamo alla beta 2, e promette molto bene, tuttavia si pone il problema delle estensioni, che vanno aggiornate per essere compatibili con questa nuova milestone.

UPDATE 06/02/2008: ho aggiornato i link alle ultime versioni delle estensioni.

UPDATE 10/03/2008: aggiornate versioni e link.

Attualmente utilizzo le seguenti estensioni, sotto Firefox 2:

  • Firebug, assolutamente insuperabile e indispensabile per ogni webdesigner;
  • Download StatusBar, perche’ il download manager di firefox fa cagare ;
  • Google Notebook, utile per creare degli album di informazioni, prese qua e là dal web, in un paio di click;
  • Video DownloaderHelper, per salvare su hard disk filmati da youtube e simili;
  • View Cookies, permette di visualizzare i cookies per il sito corrente, e di eliminarli se necessario, ottimo per il debug;
  • CacheViewer, per compiere operazioni sui file in cache (eliminarli, salvarli…)

Vediamo, scopro che Firebug (fermo alla versione 1.05 da quasi un anno) in realtà è ancora in sviluppo, ma è curato da altre persone. Comunque esiste la versione 1.1 beta12, che è compatibile con Firefox 3.

Download StatusBar attualmente sarebbe alla versione 0.9.5.3, tuttavia per Firefox 3 bisogna installare la beta 0.9.6. Rilasciata stabile la versione 0.9.6.1, con supporto a Firefox 3.

Google Notebook non è di per se’ compatibile con Firefox 3, allora ho modificato il file .xpi per poterlo installare su questa versione. Nota: ho solo abilitato l’installazione sotto Firefox 3, non ho controllato se funziona. Basta aggiornare Google Notebook per avere la versione compatibile con Firefox 3.

Video DownloaderHelper alla sua attuale versione (v3.0.2) supporta già Firefox 3.

Per ViewCookies e Cache Viewer, che non supportano la nuova versione, ho fatto lo stesso procedimento di Google Notebook, e potete scaricare quindi il file view-cookies-1.6.xpi e cache-viewer-0.4.4.xpi.

Update: Cache Viewer, all’attuale versione 0.4.5, supporta Firefox 3.

IE e le immagini PNG

Dalla versione 7 di Internet Explorer, è supportato il formato PNG. Wow, figata! Finalmente posso utilizzare le trasparenze con il canale alpha, e poi tengono meno spazio rispetto ai GIF, e oltretutto il PNG24 è lossless, che figata!!!

STO GRANDISSIMO CAZZO!!!!!!!!!!!

Ovviamente Intermerd Destroyer decide che, SICCOME LUI FA QUEL CHE VUOLE, può permettersi di non rispettare le palette dei colori che gli imposto.

Esempio, creato in Photoshop e codato per un browser intelligente, quale Firefox, ecco come lo renderizza:

Ecco invece come renderizza il tutto il nostro simpatico amico:

IE di Merda

Non mette il colore che scelgo io, ma alcuni colori che ci assomigliano.

Mavafanculo, guarda un po’ se devo buttare il mio tempo per colpa di una ciofeca del genere.

Soluzione: salvare tutto in GIF.

UPDATE!!! qui è spiegato il motivo di questo problema. IE ha un bug nella gestione del parametro “gamma” del formato PNG. A quella pagina però potete trovare un link ad un programmino che vi consente di eliminare completamente il parametro gamma dal file, in modo da poterlo visualizzare correttamente anche in IE, mantenendo tutti i vantaggi di questo bel formato.

Unico svantaggio: così facendo probabilmente con qualche utente MAC si vedranno i colori leggermente più chiari (forse come nell’immagine di prima? Non ho un mac e non posso verificare :-) ).

Pidgin, YahooMessenger e caratteri accentati

Ho provato ad aggiungere il mio account su yahoo in pidgin, ma ho riscontrato un paio di problemi. Quindi lascio ai posteri la mia esperienza.

  1. Crea un account qui, se non ce l’hai.
  2. Apri pidgin, menu Account -> Gestisci -> Aggiungi
  3. Crea un account, utilizzando impostazioni tipo queste:
  4. Poi, per evitare il problema delle lettere accentate (causate dal default encoding errato), andiamo in avanzate, impostiamo il tipo di codifica a UTF-8:
  5. Successivamente, procedi ad aggiungere i contatti. Il problema che ho avuto a riguardo è che se il tuo amico non ti aggiunge, continui a vederlo offline. Non appena ti aggiunge tra i suoi contatti, ogni problema vien risolto.
  6. Goditi le emoticons, che per questo protocollo sono veramente esilaranti! :-)