Google Chrome

Chi come me è passato da Mozilla Firefox a Google Chrome (Chromium per Linux), sente la mancanza di un’ottima caratteristica del browser, che consente di risparmiare un sacco di tempo durante il suo utilizzo abituale.

In Firefox, se scrivo una parola nella barra degli indirizzi, posso avere due comportamenti:

  1. Se la ricerca è rilevante in percentuale altissima, redirige automaticamente sulla pagina più rilevante (in pratica è come fare Mi sento fortunato)
  2. Se i risultati della ricerca sono dubbi, lascia all’utente la scelta di quale pagina visitare, mostrando la pagina classica dei risultati di Google.

In Chrome invece questa caratteristica non è presente: mostra sempre i risultati della ricerca classica.

Per portare anche in Chrome questa ottima caratteristica, seguire questi passi:

  • Cliccare sulla chiave inglese (in alto a destra) e scegliere Opzioni
  • Sulla Ricerca Predefinita, scegliere Gestisci
  • Premere Add e impostare parametri come questi:

    I parametri per la nuova ricerca

    In URL inserire questo:

    {google:baseURL}search?{google:RLZ}{google:acceptedSuggestion}{google:originalQueryForSuggestion}sourceid=navclient&ie={inputEncoding}&q=%s&gfns=1

    (Fare click su View source code qui sopra per visualizzare il testo completo)

  • Fare Salva e poi impostarlo come predefinito nella finestra successiva.
  • Ora se scriviamo delle parole chiave nella barra, si comporterà come Firefox. Se però volessimo temporaneamente fare una ricerca con Google classico, ho preferito utilizzare questo stratagemma:
  • Tra i motori, cliccare su Google (quello che punta a google.it), e scegliere Modifica
  • Cambiare la parola chiave ed inserire g al suo posto.
  • D’ora in avanti, se vogliamo fare una ricerca temporanea su Google, basterà anteporre g alle parole chiave. Ad esempio: g polpoinodroidi.
  • Servire freddo (D)